من نحن
من نحخدماتنا
جهات اإلتصال:

Sportello farmaceutico

 

Le nostre attività, una rete unita al servizio della comunità.

I nostri servizi principali

Sportello consegna farmaci

Si accede previa verifica della situazione personale e dopo una registrazione. I farmaci sono consegnati su presentazione di ricetta medica da farmacisti volontari.

Consegne Lunedì e mercoledì dalle 9.00 alle 12.00 e giovedì dalle 14.30 alle 17.00

ATTENZIONE! A causa della presente emergenza sanitaria occorre prenotarsi telefonando al 375.6260212 (risponde tutte le mattine dalle 9.30 alle 12.30)

Sportello di informazione medica

Quando lo sportello per la consegna dei farmaci è aperto, un medico è a disposizione per chiunque desideri avere informazioni sull’uso dei farmaci, sui servizi offerti dal SSN, o sui servizi complementari offerti da Associazioni del Terzo Settore.

Lunedì e mercoledì dalle 9.00 alle 12.00 e giovedì dalle 14.30 alle 18.00

Studi medici

I servizi gratuiti di pediatria, fisiatria, ortopedia sono gestiti da medici volontari e assistenti. Lo scambio costante di dati con la ATS di riferimento permette supporto alla fascia non assistita di popolazione.

Martedì e giovedì pomeriggio, su appuntamento.

ATTENZIONE! Momentaneamente sospesi per l’emergenza coronavirus.
Per info tel. 375.6260212

Sportello S.A.R.A. Donne senza paura

Uno sportello con il supporto dell'Associazione S.A.R.A. per l’aiuto alle donne vittime di violenza.
Per informazioni telefonare al 393.4527690.

Servizio Avvocato di strada

Assistenza legale gratuita alle persone senza fissa dimora. Difendere i diritti degli ultimi significa difendere i diritti di tutti. Per informazioni, telefonare al 389.4355596

Vuoi sapere se ci sono altri modi per aiutarci?

Contattaci subito

Un uomo bisognoso di una protesi, un musicista che si appassiona al suo destino e l’Assistenza Sanitaria San Fedele.

Questa storia comincia a Natale e nasce da un musicista che ha aiutato Georgi, che se ne stava seduto alla Stazione Centrale di Milano con una protesi alla gamba che lui stesso aveva costruito. Il musicista, grazie all’Assistenza Sanitaria, riesce ad accompagnare Georgi ad un appuntamento con il medico ortopedico volontario, che si offre di pagare lui la protesi con l’Ortopedia Subema.
Oggi Georgi ha la sua protesi nuova di zecca. E viene in mente quella battuta di Lucy in Charlie Brown che dice: «A Natale siamo tutti più buoni. È il prima e il dopo che mi preoccupa!».
In questo caso, il prima e il dopo sono stati anche meglio.