L’Associazione San Fedele Onlus, nella divisione dell’Assistenza Sanitaria, si occupa da circa 70 anni di fragilità sociale in ambito sanitario, a Milano, nei locali dei padri Gesuiti di piazza San Fedele. E’ nata infatti dopo la guerra, per volontà del card. Shuster e grazie alla sensibilità del padre Ludovico Maino (gesuita); negli anni si è sviluppata sostenuta dal generoso appoggio della città, e ha ricevuto riconoscimenti significativi, come – tra i molti – la Medaglia d’oro di Benemerenza civica del Comune di Milano.

Il nucleo centrale del suo lavoro è la distribuzione di farmaci alle persone che non possono permettersene l’acquisto, ma la sua mission è quella di accogliere le persone più fragili stando il più possibile attenti alle loro esigenze complessive. Segue un concetto “globale” della salute e l’orizzonte di riferimento non è mai limitato alla necessità contigente (il bisogno di farmaci), ma promuove l’autonomia e la coesione sociale.

L’Assistenza Sanitaria ha al suo interno uno studio medico di pediatria e fisiatria. Inoltre accompagna le persone al corretto accesso alle strutture pubbliche ed ai loro diritti di cura, come avere il medico di base o il pediatra per i bambini.

Gli accessi al servizio sono circa 900 al mese, quasi 10.000 all’anno; arrivano per il 44% dal Nord Africa, 14% dal Sud America, 15% Italia, 13% Est Europa, 6% Paesi Asiatici, 2% Africa sub-sahariana, 6% altri.

Nella Associazione operano gratuitamente 90 volontari tra medici, farmacisti e volontari che accolgono ed informano.

Collabora con la rete di altre Onlus che sono presenti sul territorio milanese e ospita all’interno dei suoi locali altre realtà di aiuto, come lo sportello di psicologia S.A.R.A. indirizzato a  donne vittime di violenza, e gli Avvocati di Strada.